Certificazioni biologiche

Lo spessore dei nostri prodotti non è solo nelle intenzioni, ma è riportato su ogni confezione tramite le certificazioni che abbiamo duramente ottenuto

Pionieri del mercato

La nostra azienda, per garantire i propri clienti, ha deciso di sottoporsi alle certificazioni di Icea (Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale), la quale verifica che tutti i prodotti siano conformi ai propri disciplinari controllando le formule, il processo di produzione e il prodotto finito.

 

Di seguito ecco una breve descrizione delle certificazioni:

ICEA ECO BIO COSMESI

icea-bio-cosmesi.jpg

L’I.C.E.A. (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale), in qualità di ente certificatore, peraltro riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, controlla l’origine vegetale delle materie prime utilizzate, la provenienza degli estratti e degli oli essenziali impiegati da agricoltura biologica certificata (secondo la normativa CEE 2092/91), le formulazioni e rilascia, per ciascun prodotto, il numero di autorizzazione che troverete su ogni referenza.

Questa certificazione prevede inoltre che i prodotti cosmetici siano dermatologicamente testati (non su animali) e quindi sicuri. I.C.E.A. ha stilato inoltre  un elenco di sostanze che non possono essere impiegate, per ottenere la  certificazione (ad esempio sostanze di derivazione petrolchimica e molte altre).


ICEA ECO BIO DETERGENZA

icea-bio-detergenza.jpg

La nostra azienda è stata la prima in Italia ad ottenere questa certificazione.

I detersivi certificati con questo marchio sono composti da tensioattivi (sostanze lavanti) di derivazione vegetale, sono profumati con oli essenziali da coltivazione biologica e, se vengono a contatto con la pelle in fase di utilizzo, sono dermatologicamente testati (non su animali). Tutti i prodotti devono dimostrare di avere un basso impatto ambientale e devono avere superato rigorosi test di efficacia.


ECOBIOCONTROL E BIODIZIONARIO

ecobiocontrol.jpg

EcoBioControl è un riconoscimento al valore eco-bio-logico ed “etico” di un prodotto.

Il Biodizionario è nato nel 2000, ad opera del chimico industriale Fabrizio Zago e del tuo team di collaboratori con l’intento di raccontare le implicazioni etico/ecologiche degli ingredienti cosmetici. Possiamo dire che ha iniziato e portato avanti un grosso lavoro di “alfabetizzazione cosmetica” grazie al quale sempre più persone hanno imparato a riconoscere e decifrare la nomenclatura INCI. Dal 2017 il Biodizionario cambia e si trasforma in un sistema più complesso ed organizzato: nasce EcoBioControl. Più di diciassettemila sostanze catalogate secondo tossicità, biodegradabilità, eticità e almeno cinquecento segnalate come disturbatori endocrini.

Abbiamo seguito il lavoro di Fabrizio Zago dall’inizio ed ora siamo impegnati a seguirlo in questo nuovo step. Per questo stiamo impegnati in un processo di valutazione dei nostri prodotti, con l’intento di essere  completamente “approvati EcoBioControl”.


QUALITÀ CERTIFICATA BIOS

bios.jpg

BIOS s.r.l. è un Organismo di Controllo e Certificazione del metodo di produzione biologico. Rispetto il Reg. CE 834/07e Reg. CE 889/08 ed è  autorizzato dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali per l’Italia e dal Ministero dell’Agricoltura e Sviluppo Rurale (MADR) per la Romania.

Attivo dal 1999, recentemente ha introdotto disciplinari per certificazioni volontarie anche nella cosmesi.

Certificare un prodotto con Bios significa evitare OGM, radiazioni ionizzanti, derivati  petroliferi, preferendo invece ingredienti di derivazione naturale e/o provenienti da agricoltura biologica e biodinamica, certificati secondo il Reg. CE 834/07 o secondo altre norme equivalenti. Lo scopo è quello di avere un cosmetico sicuro, efficace, che sia anche rispettoso dell’ambiente grazie non solo alla formulazione eco-friendly, ma anche al packaging riciclato e biodegradabile.


CERTIFICAZIONE GMP

gmp.jpg

GMP sta per Good Manufacturing Practices o Norme per la buona fabbricazione.

La norma UNI EN ISO 22716 fissa le linee guida per la produzione, il controllo, la conservazione e la spedizione dei prodotti cosmetici con la finalità di garantire al consumatore elevati standard di sicurezza e igienico-sanitari.

Il nuovo regolamento cosmetico 1223/2009 in vigore dall’11 luglio 2013 prevede che il rispetto della norma UNI EN ISO 22716 costituisca lo strumento privilegiato di chi produce cosmesi per dare evidenza del rispetto delle buone pratiche di fabbricazione.


CRUELTY FREE

cruelty-free.jpg

Dal 2013 è entrato in vigore, per legge, il divieto di test sugli animali per le materie prime che compongono i cosmetici. Felici per questo importante passo in avanti nel campo della cosmesi, vogliamo garantire che il nostro impegno nella tutela degli animali, settore che ci sta particolarmente a cuore, non finisce qui.

Abbiamo quindi aderito volontariamente allo Standard cruelty-free e presentato la nostra autocertificazione a VIVO – Comitato per un Consumo Consapevole, che da tempo si dedica volontariamente alla verifica della documentazione e all’inserimento delle aziende che aderiscono a tale Standard internazionale nella lista delle ditte e dei brand “cruelty-free” (tale lista è disponibile a questo link